Nel mondo del parquet sono molte le ambientazioni che possono essere realizzate. Ogni legno porta con sé un suo calore, una sua tonalità, una sua particolare voce. Nelle schede tecniche che accludiamo per ogni tipologia di legno potrai trovare utili informazioni per la manutenzione e la pulizia del parquet che più ti avrà colpito.
Si distinguono alcuni legni principali:

Tecniche di posa

Attualmente le tecniche di posa relative al parquet si suddividono in due soluzioni distinte: la prefinita e la tradizionale.

Il Parquet Prefinito

Nel parquet prefinito sono già state effettuate la levigatura e la verniciatura o l’oliatura. Si tratta dunque di posare, grazie a una innovativa tecnica di incastro, stecche anche di rilevante grandezza, che daranno stabilità e sicurezza al tuo parquet. La posa viene effettuata con semplici operazioni di incastro che in alcuni casi non prevedono la presenza di collanti. Si tratta di una metodologia capace di far fronte a un’esigenza di tipo ecologico, a partire dal taglio con saldo attivo praticato dal nostro fornitore, che da anni investe in una lungimirante politica di rinfoltimento boschivo. Questa tecnica è permessa dai tre strati della stecca, che si divide in legno nobile (la parte esterna, già trattata), la maschiatura e il controbilanciamento.

Il Parquet Tradizionale

Il legno viene posato e reso stabile mediante l’uso di collanti. Viene poi lavato sul posto, con operazioni manuali di levigatura, oliatura o verniciatura che permettono di ottenere effetti di opacizzazione a diversi gradi di intensità.

parquet-firenze-24

Le altre essenze